Heritage

Cultura in Movimento

l’ hara

L’ hara (l’addome) è un potente centro d’energia (“Mare del Ki”) ed ha un posto unico nella teoria Shiatsu. Ogni atività eseguita “partendo dall’Hara” è imbevuta di una vitale combinazione di energia, rilassamento e concentrazione. Le arti marziali, la danza, la recitazione,il tiro con l’arco, la meditazione, la pittura, le terapie – persino spaccar legna o cucinare – sono svolte meglio se provengono dall’Hara. L’Hara è un’area importantissima per la diagnosi e il trattamento. Sviluppare il senso dell’Hara (attraveverso la consapevolezza e la respirazione) permette di aprirsi alle percezioni, cosicchè il corpo possa diventare un veicolo per cogliere e trasmettere il Ki.

Posted in Zen Shiatsu | Leave a comment

africa

Africa

punto di partenza e culla dell’Umanità.

Spinta creativa di ricerca che riporta all’Uomo!

Posted in Danza Afro, Formazione Interculturale | Tagged , , | Leave a comment

Andare all’ESSENZIALE (…senza dimenticare di meravigliarsi per tutto quello che non lo è….)

Nel 2006, il destino mi ha portato in Marocco,….Un incontro fatidico con me stessa. In questa terra, tra la gente semplice del posto, ho avvertito una profonda cassa di risonanza interiore. Così, sono iniziati numerosi viaggi di andata e ritorno tra l’Italia ed il Marocco, fino a quando, un anno e mezzo fa, ho deciso di viverci quotidianamente. Non ho visitato molto, ma ho conosciuto pochi posti, quelli più vicini al mio spirito inquieto, quelli più capaci di avvicinarlo e lasciarlo esprimere. E’ iniziata l’eperienza più importante della mia vita. Il cammino si compie nell’incontro e nella condivisione ed è così che è nato questo progetto, ideato da Odile e me.

 

PROPONIAMO,

  • immersi nella natura, in un villaggio dell’Atlas e in contatto autentico con la cultura marocchina:
  • -camminate e momenti d’incontro (tea con i nomadi)
  • -esercizi corporali (danza, yoga,do in)
  • -imparare a preparare e gustare le prelibatezze culinarie marocchine
  • – basi di trattamento shiatsu

 

GRUPPI DI MASSIMO OTTO PERSONE

Contatti:

Silvia – info@afroheritage.it

Odile – odile.rychuaert@yahoo.fr

 

PROSSIMA PARTENZA: 27/4/2019 – 03/5/2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Posted in Afroheritage, Danza Afro, Formazione Interculturale, Novità, Zen Shiatsu | Leave a comment

SRI LANKA

In linea con i principi e gli obiettivi che il progetto “Heritage – Cultura in Movimento-” si propone, ecco un viaggio indimenticabile in Sri Lanka, nato dal lavoro sinergico con “ViagginOriente” Tour Operator. Un’opportunità concreta per vivere sul campo quel che, troppe volte, rimane distante teoria.

VIAGGIARE EQUIVALE A NUTRIRE LA PROPRIA ANIMA. VIAGGIARE E’ INCONTRARE…. E NESSUN INCONTRO E’ VANO PERCHE’ CI INSEGNA COSA AMIAMO E COSA NON VOGLIAMO PER NOI. L’ESPERIENZA DI UN VIAGGIO E’ UNA GRANDE RICCHEZZA CHE TRIPLICAMENTE RIPAGA DELLO SFORZO FATTO PER PERMETTERSELA…. PROVARE PER CREDERE!!!

Solo facendo un viaggio si capirà perché lo si doveva fare;

e se qualche volta è difficile partire perchè le abitudini, il dovere, gli impegni, la mancanza di tempo, il dubbio, le aspettative delle altre persone, sembrano ostacoli insormontabili,

non dimentichiamo che c’è solo una cosa peggiore del viaggiare,

ed è il non viaggiare affatto”
(Oscar Wilde)

 

 DAL 7 al 15/10/2017

Sri Lanka-L’armonia ritrovata –

 

Un Paese sorprendente, ricco di storia e di siti archeologici di grandissima importanza. Un paradiso dolce e sinuoso che offrirà al visitatore molto di più di quanto ci si potrebbe aspettare. Gran finale relax sulle spiagge dell’Oceano Indiano. Un viaggio-esperienza dedicato non solo a chi danza e vuole arricchire la sua formazione, ma anche a chi intende il viaggio come un momento da vivere in pieno lasciandosi ispirare e coinvolgere in nuove esperienze.

L’antropologa Silvia Pitarresi vi condurrà a sperimentare un percorso particolare lavorando sulle connessioni, la sua danza (kibeat dance) si unisce ai saperi orientali dello Shiatsu e diventa un lavoro di risveglio energetico (Ki) attraverso i meridiani (linee energetiche) che attraversano il corpo e in relazione agli elementi della Natura.….Perchè il mare, tutti lo sappiamo, è fatto da infinite piccole gocce.

 

 

 

I luoghi del circuito

1° Giorno: MILANO – COLOMBO
Partenza da Milano Malpensa con voli di linea e scalo intermedio. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno: COLOMBO- NEGOMBO –PINNAWELA- SIGYRIYA
Arrivo a Colombo, incontro con la guida locale parlante italiano e trasferimento a Sygirya.

Lungo il percorso visita dell’orfanotrofio degli elefanti di Pinnawela. ( 75 km.ca 2 ore ). L’orfanotrofio degli elefanti è stato aperto dal governo nel 1975 con quattro piccoli elefanti orfani. Oggi ci sono oltre 70 elefanti ed è il più grande orfanotrofio per elefanti nel mondo.
I piccoli elefanti sono rimasti orfani perché i loro genitori sono stati vittime dei bracconieri o hanno avuto incidenti o conflitti con i contadini dei villaggi.Alcuni elefanti presenti qui sono molto piccoli, alcuni addirittura neonati perché nati all’interno dell’orfanotrofio (ogni anno circa nasce un elefante). Ci sono molti elefanti giovani e vigorosi, e i più anziani si prendono cura dei più piccoli. Tutti gli elefanti sono “custoditi” dal loro “mahout”, (custode) che si prende cura della loro alimentazione.Proseguimento per Sygiriya ( 110 km. ca 2:30 )  e sistemazione in hotel.

sri lanka sigiriya

 

3°Giorno: SYGIRIYA – HABARAN- MINNERIYA –SYGIRIYA
Prima colazione e visita della famosa rocca. Sigiriya, considerata da alcuni l’ottava meraviglia del mondo, è composta da un antico castello eretto da re Kasyapa nel V sce Il sito archeologico di Sigiriya contiene i resti del palazzo maggiore costruito sulla sommità piatta della collina, una terrazza di medio livello che comprende la Porta dei Leoni ed un muro con affreschi  il palazzo secondario che si arrampica sui pendii sotto la roccia, ed i fossati le mura ed i giardini che si estendono per centinaia di metri oltre il bordo della roccia.Il sito fungeva sia da palazzo sia da fortezza. I ruderi rimasti sono sufficienti per permettere ai turisti di restare stupefatti della semplicità ed allo stesso tempo della creatività dei suoi architetti.
Il palazzo maggiore situato sulla cima della roccia comprende delle cisterne tagliate nella roccia che contengono ancora acqua. I fossati e le mura che circondano il palazzo inferiore posseggono ancora una bellezza simile a quella originaria. Vi si accede attraverso una lunga scala scavata nella roccia.

 

In seguito foto safari a dorso di docili elefanti e visita di un villagio rurale dove avrete l’opportunità di venire in contatto con l’autentica vita cingalese visitando una famiglia locale dove vi verrà mostrato come cucinare alcuni piatti tradizionali. In seguito escursione a dorsi di docili elefanti attorno al villaggio di Habaran. Il percorso si svolge in una natura spettacolare Proseguimento per il jeeep safari nel Parco di Minneriya, che protegge un tratto di foresta e un lago che è un’importante riserva d’acqua nella stagione secca per gli animali e soprattutto per gli elefanti. Nel parco vivono naturalmente anche altri animali : scimmie, leopardi, cervi, bradipi e diverse specie di uccelli. In seguito escursione a dorsi di docili elefanti attorno al villaggio di Habaran. Il percorso si svolge in una natura spettacolare.

 

Rientro in hotel a Sygiriya.

Nel tardo pomeriggio Silvia Pitarresi vi condurrà sulle vie del ritmo, in un percorso d’ascolto e connessione energetica. Un’occasione durante la quale si lavorerà sulla consapevolezza del corpo quale canale che vibra e vive della stessa Energia del cosmo e la cui gestualità si tradurrà in movimenti danzati dalle finalità catarchiche. Tema del workshop: l’energia della Terra.Cena e pernottamento in hotel

 

4° Giorno: SYGIRIYA – DAMBULLA- MATALE- KANDY
Prima colazione e partenza per Kandy. Lungo il percorso visita alle straordinarie grotte di Dambulla ( 15 km. ca 30 min)


È il tempio di roccia meglio conservato dello Sri Lanka. Le torri di 160 metri sovrastano le pianure circostanti. Vi sono oltre 80 grotte riconosciute nel circondario. Le principali attrazioni sono sparse in 5 diverse grotte, e comprendono statue e pitture. Quasi tutte queste opere si riferiscono alìl Buddha ed alla sua vita. Dopo la visita proseguimento per Mathale ( ca 65 km. 1.30 ca ) .  Visita del giadino delle spezie di Matale, un’esperienza immemorabile. Dall’antichità l’isola commercia spezie di massima qualità a livello internazionale.

Le colline fertili di Matale sono fitte di fiorenti piccole coltivazioni di spezie aromatiche (chiodi di garofano, cannella, cardamomo, macis, noce moscata, pepe, ecc.) in gran parte destinate all’esportazione. Il governo dello Sri Lanka è impegnato nell’attività di promozione e di diffusione della coltivazione delle spezie nei giardini. Passeggiando in questi luoghi in visita guidata, personale esperto educa alla conoscenza delle diverse spezie ed erbe benefiche: la coltivazione accurata nell’ambiente naturale, i metodi di trattamento, le proprietà curative, medicinali e cosmetiche ayurvediche.Proseguimento per Kandy. ( km 30, ca 30 min ), l’antica capitale del Paese. Visita del tempio della reliquia di Buddha, il tempio buddhista più sacro di tutto il Paese, dove si venera  la reliquia di Buddha. Sistemazione in hotel.Pernottamento

5° Giorno: KANDY

Prima colazione in hotel quindi visita della città. Kandy è senza’altro uno dei posti più belli di Sri Lanka. Visita diurna del Tempio della reliquia di Buddha che merita senz’altro un approfondimento, dopo il bagno di folla della sera precedente. In seguito assisterete ad uno spettacolo di danze tradizionali. Una leggenda vuole che la danza kandiana sia nata 2500 anni fa, in seguito alla liberazione di un re da un incantesimo.

Inizialmente le danze erano riservate agli uomini. Poi la pratica si è estesa anche alle donne. E’ riposto nelle tradizioni e leggende l’eleganza e raffinatezza nelle danze dello Sri Lanka, un passepartout molto particolare per scoprire questo paese alla ricerca della serenità e della pace, che trasmette il suo spirito folclorico attraverso le sue danze antichissime le cui origini risalgono a circa 2500 anni fa. Nonostante una influenza tamil in alcuni balli, le danze dello Sri Lanka hanno caratteristiche proprie legate al simbolismo, alle leggende, al rapporto con la natura e sono diverse a seconda delle zone di origine, siano esse pianura o colline.

Parlando del folklore dello Sri Lanka e delle sue Festività, l’elemento religioso è ancora fortissimo nella caratterizzazione dei costumi, mentre ogni momento della vita è oggetto di cerimoniali molto curati. Assai sviluppati e persistenti quelli connessi alla vita dell’infanzia e alla celebrazione delle nozze e alle molto diffuse cerimonie propiziatorie legate alla vita agricola, soprattutto nel Sud del Paese.
Qui sono parecchi i canti (specie femminili) che accompagnano il lavoro nei campi e ancora in auge le danze contadine eseguite solitamente intorno al tamburo (detto rabana).
Le danze e le cerimonie più spettacolari che si svolgono in Sri Lanka sono quelle l’Esala Perahera: si tengono a Kandy, sul monte Esala e celebrano la nascita di Visnù, con la processione della Sacra Reliquia del Dente di  Buddha. Molti pensano che tali spettacoli, siano stati “confezionati per i turisti”,ma così non è, vista la ricchezza di simbolismi in esssi contenuti: quindi turatevi le orecchie dinanzi agli sbruffi di vari turisti, e vivete appieno le atmosfere sonore, le mimiche ed i gesti dei ballerini/e, il loro abbigliamento..e gli stupendi tamburi di Kandy, che con il loro suono, trascinano quasi in una catarsi i danzatori!

Lasciatevi solo trascinare da questi ritmi che non possono lasciarvi indifferenti! Grandi i loro virtuosismi, le movenze, bellissimi gli abiti sia dei danzatori e delle ballerine! Trascinante il ritmo dei tamburi…

Il tamburo più utilizato a Kandy per le danze è conosciuto come la “Geta Bera” e viene suonato con entrambe le mani, fornendo suoni diversificati. Vi è poi il tamburo definito “Davula”, suonato con un bastone da un lato e con una mano sul lato opposto, il “tammetana bera”, formato da due piccoli tamburi legati fra loro.

Bello e ricercato il loro costume tradizionale: un ampio sarong, una ampia fascia di seta rossa avvolta alta alla vita e un turbante con dei piccoli pennacchi.

Ci sono due stili principali della danza nello Sri Lanka:
• Le danze Kandyane vere e proprie che sono considerate la danza classica dello Sri Lanka con cinque tipi distinti di stili di danza: la ves, il naiyandi, l’ uddekki, il pantheru e la danza,vannams. I danzatori portano decorazioni beadwork sul petto, una cintura, file di perle al collo, catene d’argento, cavigliere, con dei sonagli, secondo la danza eseguita…un tripudio di colori e di bellezza!

Tempo libero per una passeggita al mercato tradizionale e lungo le strade della città per meglio entrate nell’atmosfera del posto. Visista al Museo delle gemme, per cui l’isola è famosa.

Nel tardo pomeriggio, insieme a Silvia Pitarresi, ispirati da quanto visto e sulla scia del precedente incontro, si proverà a vivere in prima persona il potere liberatorio della danza. Un momento per lasciarsi andare alla ricerca del proprio ritmo interiore. Cena e penottamento in hotel.

 6° Giorno:  KANDY – BERUWALE
Prima colazione e visita del Giardino Botanico di Peradeniya , dove potrete ammirare moltissimi tipi di alberi ed arbusti atoctoni e tipici del clima sub tropicale caldo umido. In seguito  partenza per Bentota ( 180 km, ca 4 ore ). Arrivo e sistemazione in hotel.

 7°  e 8° Giorno: BERUWALA
Prima colazione. Giornate a disposizione per attività balneari e per provare  le terapie della scuola ayurvedica. Incontri con Silvia Pitarresi. Cena e pernottamento in hotel.

9° Giorno: BERUWALA –COLOMBO –aeroporto e volo di rientro.
Prima colazione e partenza per Colombo ( 60 km ca , 1:30 ). Panoramica della città. All’ora convenuta trasferimento in aeroporto e volo di rientro
I Vostri hotel

N°notti Località Hotel camera Web
2 Sigiriya Sigiriya village classic www.sigiriyavillage.com/
2 Kandy (02 Nights) Hotel Topaz Deluxe www.tourmaline.lk/
3 Beruwala (03 Nights) The palms Deluxe www.palmsberuwala.com/

 

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE:  1270 euro

in camera doppia

BASE min. 8 PERSONE

Suppl. camera singola:   350 euro

 

LA QUOTA COMPRENDE:

-sistemazione in camera doppia negli hotel indicati o similari
-circuito come da programma
-mezzo privato con autista professionista ed aria condizionata
-la mezza pensione ( prima colazione e cena )
-guida in italiano per tutta la durata del tour
-tutti gli ingressi si siti menzionati
-workshop in compagnia di Silvia Pitarresi
-accompagnatore esperto di cultura buddhista ( per ragioni tecniche potrebbe già trovarsi a Colombo )

LA QUOTA NON COMPRENDE

-volo dall’Italia a partire da 650 euro e soggetti a variazione
-i pranzi e le bevande in genere
-il visto d’ingresso in Sri Lanka on line del costo di ca 40 euro
-mance ed extra personali in genere

 

 

Posted in Formazione Interculturale, Novità | 1 Comment

Cibanza

cibanza generalejpeg
Cibanza: Cibo e Danza per dar sostanza alla leggerezza.

Nasce questo nuovo progetto e collaborazione dedicata alla ricerca del “BELLO” che fa star bene al di là degli stereotipi.

Una proposta che si realizza dall’incontro di due diverse professionalità che si ritrovano vicine nell’intento del loro lavoro.La danza come canale comunicativo del proprio ritmo interiore per risvegliare e ritrovare la propria Energia vitale e riconnettersi al Tutto in un libero fluire.
Stare bene, o comunque essere sulla strada del benessere vuol dire saper ascoltare…in primo luogo noi stessi…La bellezza di un gesto che si traduce in danza non è che l’intensità di un’emozione che gli dà sostanza…. Così come la bellezza di un corpo non è che la naturalezza e la morbidezza del suo sapersi esprimere….Il “cibo” è la forza di un corpo, uno strumento che saputo gestire nei suoi segreti, aiuta sicuramente a trovare la propria armonia, oltre qualsiasi stereotipo. Questo è il focus di un percorso a tappe che abbiamo scelto di condividere e guidare. Ci rivolgiamo sia a donne che a uomini, a ragazzi e a ragazzi che abbiano voglia e interesse ad abbattere sovrastrutture paralizzanti.
La danza qui proposta è un tipo di danza che s’ispira all’Expression Primitive, secondo cui il movimento scaturisce dal supporto ritmico più semplice e disponibile presente in ciascuno di noi: il ritmo della marcia, la pulsazione. I piedi si alternano in un martellamento ripetuto sul suolo. La pulsazione ritmica dei piedi sulla terra stabilisce simbolicamente una costante di relazione con il materno. La semplicità dei movimenti, nella ripetizione, instaura una leggera trance. Cresce l’entusiasmo, diviene più facile lasciarsi andare…L’intensità del coinvolgimento fa si che ad ogni ripetizione del gesto si vada più lontano: i gesti risultano ampi, energici, belli. Ci si libera!!!

Finalità:

  • -rinforzo di quell’aspetto narcisistico sano da cui nasce l’autostima.

– Ascoltarsi per tradurre in passi di danza gesti semplici che parlano di emozioni. Un modo per vivere con leggerezza e positività i propri vissuti. Uno strumento potente per essere autonomi artefici del proprio benessere.
– Imparare ad ascoltare il proprio corpo, volersi bene e migliorare la salute ottimizzando l’alimentazione con piacere e senza sacrifici: un viaggio verso una maggiore consapevolezza nutrizionale.

 

Posted in Afroheritage, Danza Afro, Novità | Leave a comment

Nel ritmo dei Cinque che camminano danzando: laboratori di ricerca

La danza,espressione liberatoria,comunicazione totale, introspezione, celebrazione dell’Energia vitale nei suoi elementi (TERRA, METALLO, ACQUA, LEGNO E FUOCO).
Silvia Pitarresi, ricercatrice,danzatrice e antropologa propone:
laboratori di ricerca sulla cura della funzione comunicativa del Corpo quale canale energetico di connessione al Tutto, attraverso gli Archetipi naturali.
UN’OCCASIONE PER LAVORARE SU:
ENERGIA, che anima ogni nostro gesto e tutto unisce
ASCOLTO, della propria energia vitale
EQUILIBRIO, che nel centro trova il suo fulcro
CORPO, quale canale che vibra E vive della stessa energia del cosmo
GESTUALITà, che nel ritmosi traduce in danza

CURA, fondamentale necessità di benessere

 

 

 

Posted in Danza Afro, Zen Shiatsu | Leave a comment

BUON COMPLEANNO

Quando viaggiare non vuol dire divorare kilometri, ma semplicemente ritrovarsi,…insieme,….per celebrare una ricorrenza o un’avvenimento importante.

Quando viaggiare non vuol dire collezionare panorami mozzafiato, ma desiderio di comunione, gioia di condividere e….intimità…, il protagonista non potrà che essere il ben-essere.

Grazie per averci fatti preziosi testimoni di una giornata dedicata all’Amicizia. Un augurio perchè le emozioni, convissute attraverso la danza e la musica che vi abbiamo proposto, possano sempre essere àncore sicure e fari luminosi per noi tutti.

 

_DSF7776_DSF8150_DSF7777 _DSF7886 _DSF7954 _G2A9889 _DSF8180-Modifica _G2A9919

Posted in Danza Afro, Formazione Interculturale | Leave a comment

FESTA della dolcezza

con immenso piacere

 “Edo artiste association of Nigeria – Italy-“per “Heritage” Project

ti invita alla condivisione

sabato 7 Dicembre 2013
(dalle 18,00 alle 21,00)
a Cirié presso i locali della nostra scuola
(via matteotti, 16 I piano).

La serata sarà animata dalla musica e dal canto dei ritmi caldi dell’Africa.
Sarà l’occasione per danzare insieme.

Durante la serata si condivideranno “dolcezze” :
dolci fatti in casa delle 2 rispettive tradizioni culinarie d’ appartenenza: quella italiana e quella nigeriana.

VI ASPETTIAMO!

chiamatachiamata

Posted in Formazione Interculturale | Leave a comment

PERCUSSIONISTI

Picture

Credo nel talento, credo nella passione, credo nella libertà, credo nella gioia, credo nella voglia di crescere insieme e credo nell’entusiasmo di fare.

Cerco percussionisti, ma soprattutto cerco chi condivide il mio spirito.

Se sai suonare e soprattutto ti piace farlo allora mettiti alla prova, contattami e fammi sentire il tuo ritmo.

Manda una mail (info@afroheritage.it)

o contattami tramite facebook.

Presentati e verrai contattato per una prova.

Posted in Afroheritage, Danza Afro, Novità | Leave a comment

Tracce d’Africa

Venerdì 7 Giugno 2013, un momento di danza e musica durante il quale il ritmo é stato il protagonista: un viaggio tra i continenti, le culture e le personalità.

“Tracce d’Africa” nasce dall’incontro di principianti e professionisti che vogliono condividere un messaggio e una passione attraverso il canale comunicativo che accomuna tutti: l’arte.

Uno spettacolo che vuol essere una riscoperta e una valorizzazione del senso delle origini e del ricordo che sussiste in ogni modernità ed in ogni evoluzione. Ospiti della serata Cheikh Fall (Kora) e Gianni Denitto (Sax) dei Kora Beat a Cirié presso il teatro “Magnetti”.

Posted in Danza Afro | Leave a comment

tecniche di rilassamento guidato

Dalla mente

alle emozioni

passando per il corpo.

 Momenti dedicati all’ascolto di sè stessi per imparare il proprio modo di lasciarsi andare, sentire il movimento e ritrovare il ritmo del l’energia che lo percorre.
Un percorso di benessere volto a sciogliere le tensioni per una danza di vita più libera e gioiosa.

Il rilassamento guidato non è una semplice tecnica di rilassamento, ma una metodologia che consente di realizzare, mediante uno speciale allenamento psicofisico, delle modificazioni fisiologiche (riposo dell’organismo) e psichiche (ristrutturazione dei comportamenti).

Alla base del processo si attua un’inversione di rotta, ovvero un cambiamento dello stato di cose ormai stabilmente strutturato. Dal punto di vista psicologico significa cambiare atteggiamenti mentali radicati, abbandonare vecchie abitudini, usare in modo diverso il pensiero, migliorare l’attenzione e la concentrazione.
Nel caso specifico, allenarsi vuol dire comportarsi in modo opposto al consueto: normalmente ci si addestra a “fare” qualcosa, mentre nel rilassamento guidato ci si avvia, gradualmente, verso il “non fare per poter fare”.
Il Rilassamento guidato è un processo semplice da imparare, alla portata di tutti coloro che desiderano affrontare un cambiamento volto a ritrovare il giusto ritmo di un movimento, ad immaginare e poi riprodurre nuovi atteggiamenti, ad acquisire una postura più sciolta e libera.

Attraverso il rilassamento, oltre a una maggiore consapevolezza del corpo e delle tensioni che spesso lo abitano, sarà più semplice riconnettersi  all’energia della terra, in armonia con la natura da cui proveniamo.

 

obiettivi:

  1. sciogliere le tensioni,
  2. sviluppare il senso di radicamento ed equilibrio,
  3. acquisire maggiore consapevolezza e capacità di ascolto del corpo,
  4. ristrutturare vecchi schemi per far posto ad un “nuovo” più calzante e gratificante,
  5. predisporre alla creatività.

 

info:zen@afroheritage.it

abbigliamento comodo/un piccolo cuscino/una copertina/un’ asciugamani

 

 

Posted in Zen Shiatsu | Leave a comment

Slider by webdesign